durata e crediti

Il Master universitario in Counselling Socio-Educativo è di primo livello ha la durata di un BIENNIO accademico, per complessivi 60 CFU (crediti formativi universitari), pari a 1500 ore, esonera per 4 anni dai crediti ECM.

organizzazione didattica

Le lezioni si sviluppano in didattica on-line e con lezioni frontali distribuite in ventiquattro seminari residenziali di due giorni ciascuno, sabato dalle ore 9,30 alle 18,30 e domenica dalle ore 9,30 alle 13,30 nell’arco di due anni. Per esigenze organizzative si potrebbero mettere insieme più seminari residenziali da giovedì a domenica.

sedi

Roma al Policlinico A. Gemelli; Treviso nel Centro studi Achille e Linda Lorenzon; Forlì o Siracusa in base alla provenienza degli iscritti.

ammissione

L’ammissione è a numero chiuso (max 25 persone) in ordine cronologico di iscrizione online.

tasse universitarie

Euro 3.000 (rateizzata in quattro rate nei due anni solari) da versare con le seguenti scadenze e modalità: Primo anno Prima rata al momento dell'iscrizione novembre 2020 di € 800,00 Seconda rata entro il 18 luglio 2021 pari ad € 700,00. Secondo anno Prima rata 1° novembre 2021 ad € 800,00 Seconda rata entro il 18 luglio 2022 pari ad € 700,00. Scadenza Bando

destinatari

Il Master è rivolto a tutte le classi di laurea, sia le lauree magistrali che le triennali.

scadenza bando

6 novembre 2020

video presentazione

video testimonianze

registrazione integrale openday

Counselling Socio-Educativo – Master universitario di primo livello

L’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, per iniziativa della Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli”, in collaborazione con l’Istituto “Nino Trapani” di Neuroscienze e Gestalt (Ente accreditato dal CNCP Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti -CNCP), istituisce per l’anno accademico 2020/22 il Master universitario di primo livello in Counselling Socio-Educativo.
Il Master universitario di primo livello ha la durata di un biennio accademico per complessivi 60 crediti, pari a 1500 ore.

FINALITA’ E OBIETTIVI

L’Organizzazione Mondiale della Sanità descrive il Counselling come:“un processo che, attraverso il dialogo e l’interazione, aiuta le persone a risolvere e gestire problemi e a prendere decisioni; coinvolge un cliente e un counsellor: il primo è un soggetto che sente il bisogno di essere aiutato, il secondo è una persona esperta, imparziale, non legata al cliente, addestrata all’ascolto, al supporto e alla guida”.

Il counselling è dunque una relazione d’aiuto e di orientamento che si occupa in prevalenza di problemi interpersonali o sociali della persona, limitati e specifici alla situazione contingente reale che li ha determinato o evidenziati e manifestati (ad esempio: una malattia o un lutto, una separazione, una situazione lavorativa difficile, ecc.). E’ una risposta ai bisogni che emergono dalle difficoltà del vivere sociale e relazionale nella società occidentale post-moderna, già definita da Baumann “società liquida”.

Il Master ha lo scopo di migliorare e potenziare (empowerment) le competenze comunicative e relazionali in ambito educativo e professionale per agire responsabilmente e con decisionalità positiva nel mondo. In particolare si analizzeranno le prospettive delle recenti ricerche delle neuroscienze (neuroni mirror, cervello tripartito, teoria polivagale ecc.) e si approfondiranno a livello esperienziale le tecniche di comunicazione interpersonale (descrittiva, rappresentativa e regolativa), attenzionando le barriere comunicative e gli aspetti disfunzionali nella comunicazione umana. Si forniranno competenze specifiche sull’ascolto empatico ed il feedback, sulla comunicazione verbale, paraverbale e non verbale, ed infine sulla comunicazione “convocativa”, ai fini di favorire una “ecologia dei rapporti interpersonali”, e la promozione di legami sociali fondati sul rispetto reciproco, sulla solidarietà e sul dialogo.

La cornice teorica di riferimento di questo Master è la Gestalt Therapy nelle sue potenzialità epistemologiche originarie del testo base di Perls, Goodmann ed Hefferline. Si approfondiranno i principi ermeneutici gestaltici relativi alla consapevolezza, all’intercorporeità, al ciclo delll’esperienza di contatto ed alle Funzioni del Sè nel ciclo evolutivo (infanzia, adolescenza, giovinezza, coppia, famiglia, società).

CALENDARIO DIDATTICO

SEMINARI BIENNIO SOCIO-EDUCATIVO

1° ANNO

Dinamiche di gruppo di apertura. Il counselling: aspetti storici, deontologici e giuridici.
Contesto socio-culturale e relazione d’aiuto: dinamiche e processi del mondo contemporaneo (la cultura fenomenologica, la postmodernità, il Modello Relazione di Base).
La relazione: connotazioni antropologiche e psicologiche, relazioni simmetriche ed asimmetriche, concetto di stile relazionale.
Le dimensioni dell’affettività: eros, filia e agape nelle loro specificazioni e nei contesti relazionali in cui si collocano.
La struttura dell’esperienza: l’accadere dell’esperienza, i significati di essa, i sentieri dell’azione.
La comunicazione: ambiti, forme e processi dell’umano comunicare.
La Gestalt Therapy: fonti culturali e principi ermeneutici.
La consapevolezza. Dalla consciousness alla awareness.
Il ciclo di contatto secondo l’ottica gestaltica.
Il Sé e le sue funzioni.
Il corpo e l’intercorporeità.
Processo di gruppo di chiusura, report delle attività svolte, tesaurizzazione personale del percorso.

2° ANNO

L’identità del counsellor: risorse e limiti.
L’ascolto attivo, empatico e gestaltico.
Il ciclo evolutivo da Freud alle teorie attuali.
Ciclo di contatto, interruzioni e sostegno specifico. Le ferite e i conflitti.
Le basi neuroscientifiche del counselling.
Il counselling con i bambini.
Il counselling con gli adolescenti.
Il counselling con i gruppi.
Il counselling con la coppia.
Il counselling con la famiglia.
Il “primo colloquio e il contratto formativo”: basi operative per l’avvio della relazione di counselling professionista.

Richiedi maggiori informazioni